Proposta formativa

Una prospettiva filosofica rispetto a viaggi e sconfinamenti

Obiettivi

Attraverso l’esperienza di un viaggio di due mesi intrapreso da sola nel 2017 in Amazzonia, che mi ha portato tra Ecuador, Perù, Colombia e Brasile, e l’incontro con la tribù indigena degli Waorani in Ecuador, proveremo a fare insieme un esercizio di pensiero critico

Esploreremo il tema degli stereotipi etnici associati al tema del viaggio e della fotografia di viaggio, e rifletteremo su come questi impattino sulla nostra percezione delle persone che abitano geografie diverse dalla nostra, alimentando la disparità e il razzismo. Proveremo a mettere in relazione questi stereotipi con temi di attualità quali i cambiamenti climatici e la salvaguardia dell’Amazzonia.

Ci interrogheremo quindi sul concetto di responsabilità individuale legato ai viaggi e al turismo. Cosa vuol dire turismo responsabile? E’ possibile viaggiare in maniera più consapevole?

Modalità di svolgimento

Saranno mostrate fotografie scattate durante il viaggio in Amazzonia, e saranno letti dei passaggi tratti da testi pertinenti, utili a sviluppare la riflessione.

Drammatizzazione partecipata:

I partecipanti daranno invitati a ragionare sulle immagini proposte dai social network come Instagram, prendendo coscienza degli stereotipi ricorrenti associati all’Amazzonia, della differenza che intercorre tra un approccio alla rappresentazione per immagini che cerchi di essere realistico ed un approccio estetizzante. Ragioniamo assieme: perché alcune foto ci colpiscono più di altre? Cosa ci attrae? Che sensazioni ci trasmettono? Che idea ci facciamo guardandole?

Azioni trasformative:

Cosa possiamo fare per educare il nostro sguardo e la nostra mente ad avere un approccio critico nell’osservare e avvicinarci a realtà diverse dalla nostra? Attraverso l’esperienza del viaggio possiamo stimolare la nostra capacità critica di pensiero, aprendoci al diverso (diverse culture, diverse abitudini, diversi sapori etc), lasciando che la curiosità stimoli in noi la voglia di fare domande e alleni la nostra capacità di ascolto.

Tempo totale: 90 min

CHI SONO: Nata a Pavia nel 1979, appassionata viaggiatrice, studiosa di filosofia, narratrice di racconti di viaggio e manager, i miei viaggi nascono dal desiderio di conoscere come esseri umani e territorio si sono influenzati reciprocamente nel tempo, sviluppando una molteplicità di intrecci culturali, spirituali e ambientali. Nel 2014 inizio a viaggiare da sola, avvicinandomi alla fotografia in punta di piedi, come spazio di esplorazione e di riflessione dei luoghi visitati, sguardo potenziato in grado di creare un contatto tra la viaggiatrice in solitaria e l’ambiente naturale e umano circostante. Ad oggi ho visitato più di 40 paesi in ben 5 continenti.

Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy
Youtube
Consent to display content from Youtube
Vimeo
Consent to display content from Vimeo
Google Maps
Consent to display content from Google